tutti i prodotti > le classiche > n.25 abissine rigate

  GRANO DECORTICATO A PIETRA
TRAFILATURA AL BRONZO
 

ABISSINE RIGATE N°25

TEMPI DI COTTURA: 13 min
 500g

Filosofia di “fabbrica a porte aperte”, tanta voglia di innovare il mercato e un profondo legame con la regione di appartenenza. Questo il segreto de La Molisana che, nonostante sia un player che opera in un contesto internazionale, continua ad avere un legame fortissimo con la sua terra, di cui porta il nome nel mondo.

Infatti, con l’intenzione di marcare il genius loci che trasmette senso di appartenenza, La Molisana ha lanciato nel 2015 lo spot “In Molise siamo così” in cui il carattere fiero dei Molisani converge con i valori di un’azienda che continua a crescere grazie ad una volontà ferrea.

Questo è lo spirito con cui La Molisana si pone sul mercato: una pasta di qualità inimitabilmente molisana, frutto di una terra vergine e incontaminata con una profonda vocazione cerealicola e un ricco patrimonio idrico.

A distanza di due anni nascono a Campobasso il Molino Ferro ed il Pastificio La Molisana che percorreranno entrambe la strada del successo ed incontreranno le loro strade nel 2011 a seguito dell’acquisizione da parte del Gruppo Ferro. Mugnai e pastai insieme: una convergenza strategica per presidiare l’intero ciclo di vita del prodotto e offrire garanzie di tracciabilità e trasparenza.

Con questa mission di qualità produciamo ogni giorno oltre 100 referenze di pasta, divise in famiglie di prodotto. Tra queste le Classiche: 60 formati di paste lunghe, corte e cortissime, tra cui le Abissine rigate 25, formato dal nome che è già “storytelling”…

Negli anni Trenta l’Italia celebra la stagione del colonialismo con nuovi formati di pasta: Tripoline, Bengasine, Assabesi e Abissine.  La pasta di semola diventa elemento aggregante? Perché no!

Già Trilussa in un sonetto affermava che “appena mamma ce dice che so’ cotti li spaghetti, semo tutti d’accordo ner programma”. (da www.welovepasta.it)

Di sicuro sapore littorio, il nome delle Abissine Rigate all’estero si trasforma in “shells”, ovvero conchiglie. Hanno una forma morbida ed accogliente, a scodella, l’esterno è rigato e ruvido e l’interno appare liscio; ideali per sughi vegetali e freschi.

A noi piacciono moltissimo perché si presentano compatte e perfette come piccoli gioielli o monili femminili di pregiata fattura. I nostri chef hanno pensato ad una ricetta molto originale: delizioso tartufo macinato e salsa cremosa di Seirass, ovvero la ricotta piemontese, probabilmente conosciuta ai più come uno dei latticini più leggeri. Con la sua intensità aromatica, questo ingrediente si abbina perfettamente al tartufo fresco, e genera sensazioni gustative che assicurano un’esperienza gastronomica unica.