Seconda edizione di “Adotta un talento – Premio Giuseppe Ferro”

Rossella Ferro: "Lo sport è palestra di vita ed ha un’importante funzione educativa". Con il Coni individuate 4 discipline sportive: equitazione, nuoto, pesistica e judo.

Per il secondo anno consecutivo La Molisana, in collaborazione con il Comitato Coni regionale, premia quattro talenti – che si sono distinti per meriti sportivi – con una borsa di studio del valore di 750,00 euro. La commissione, composta da Rossella Ferro e Renato Freda per La Molisana e Guido Cavaliere e Angelo Campofredano per il Coni Molise, ha valutato i curricula e le prestazioni di livello nazionale ed internazionale degli atleti molisani nominando i vincitori per il 2018. Pompeo Barbieri, classe 1994, nuotatore della “Hidro Sport ASD”, primo ai campionati italiani 50-100-200 stile libero a Lodi, Alessia Durante, 19 anni, campionessa di pesistica e vincitrice ai campionati nazionali juniores categoria 69 kg nel 2016 ad Ostia, nel 2017 a Campobasso categoria 63 kg, Enrico Sciulli, 21 anni, classificatosi primo ai campionati mondiali di reining e Luigi Centracchio dell’”ASD Champion Sport Team”, classe 2002, primo alla Coppa intercontinentale di Judo in Polonia, secondo ai campionati italiani di categoria, quinto ai campionati mondiali cadetti in Cile, terzo agli Europei a squadra in Lituania. Quattro talenti molisani, competitivi, testardi, attaccati alle proprie radici, alla propria terra. “Anche per questa seconda edizione del Premio intitolato a mio nonno Giuseppe Ferro abbiamo voluto premiare i talenti nello sport, in collaborazione con il Coni Molise che ringrazio – afferma Rossella Ferro – Abbiamo identificato quattro ragazzi meritevoli che hanno raggiunto prestazioni di livello nazionale e internazionale riconosciute e dichiarate dalle Federazioni Sportive Nazionali Italiane. Ritengo che lo sport rappresenti uno stile di vita sano che aiuta i giovani a crescere bene anche là dove ci sia competizione bisogna saperla affrontare con la giusta dose di determinazione. La vittoria è un successo, la prestazione negativa deve essere momento di riflessione per andare avanti, non certamente per buttarsi giù di morale. Dalla sconfitta bisogna sapersi rialzare. Lo sport è palestra di vita, lo sport ha funzione educativa. Non è stato facile definire la data per avere tutti e quattro i vincitori insieme, essendo loro molto impegnati fuori dal Molise. Ce l’abbiamo fatta, oggi è stata una gran bella giornata di sport” – conclude Rossella Ferro.

Seconda edizione di "Adotta un talento - Premio Giuseppe Ferro"