Come riconosco la pasta di qualità?

Carcere e lavoro: scontare la pena e, contestualmente, imparare un mestiere, avere la possibilità di professionalizzarsi, occupare in modo produttivo parte della giornata da detenuto per recuperare fiducia in se stesso, negli altri, nelle istituzioni.

Una pasta di qualità è il risultato di due componenti semplicissime: acqua e semola di grano duro. La pasta La Molisana si distingue per l’alto contenuto proteico, mai inferiore al 14% (a fronte del 10% minimo previsto per legge), che le assicura tenacità in cottura. Il prodotto si presenta chiaro e non rossastro; dopo la cottura mantiene la consistenza sia nel piatto (con presentazione eccellente in termini di rinvenimento) sia alla masticazione.