La Molisana a Tuttofood con uno stand di grande suggestione

Chef stellati e pizzaioli animeranno le giornate di fiera e delizieranno i palati.

Aprirà i battenti lunedì 6 maggio TuttoFood, la fiera internazionale dell’agroalimentare che ospita aziende di tutto il mondo. Vetrina importante, con cadenza biennale, per proporre idee e novità del settore e per incontrare i buyer. Un’oasi di benessere, curata nel particolare, ospiterà lo stand de La Molisana: la naturalezza del legno e le migliaia di piantine aromatiche caratterizzeranno l’ambiente regalando un’esperienza di assoluto relax.

Da settembre 2018 a scaffale con pasta di solo grano italiano, risultato di un percorso virtuoso di agricoltura sostenibile che valorizza le colture locali a parametri qualitativi e tecnologici altissimi, l’azienda campobassana prosegue il suo percorso di crescita attestandosi come quarto pastificio in Italia nel segmento della pasta di semola secca (+30% nel primo trimestre 2019) e co-leader nel segmento Integrale (+23.40%).  (Fonte: dati IRI AP Marzo 2019)

Investimenti in tecnologia avanzata, alta specializzazione delle risorse e materia prima: questi gli assi nella manica del pastificio che da pochissimo ha inaugurato la nuova linea di essiccazione di pasta lunga, la Gpl 180 firmata Fava, che in metà del tempo del processo tradizionale restituisce un prodotto di migliore qualità, più resistente in cottura, più tenace ed elastico.

C’è molta attesa per i “Picnic stellati”, in collaborazione con APCI  (Associazione Professionale Cuochi Italiani). Chef e pizzaioli si alterneranno ai fornelli per regalare agli ospiti piatti di assoluta ricercatezza.

Lunedì 6 maggio sarà Andrea Aprea, due stelle Michelin, a deliziare i palati con Fusilloni Integrali con cacio, pepe e lamponi macerati e Mezze Maniche rigate con peperoni di Senise, crescione e burrata. Tre e semplici i fondamenti della sua cucina: tecnica, innovazione e rispetto della tradizione gastronomica italiana. Pizza al pistacchio di Bronte, pomodoro giallo, granella di noci e mozzarella sarà invece la specialità di Stefano Porro, di origini romane e di esperienza internazionale. La sua è una vera pizza gourmet.

Lo chef Antonio Guida, due stelle Michelin, famoso per la sua cucina moderna e leggera allo stesso tempo, caratterizzata dalla perfetta interazione tra terra e mare, spunti nazionali e influenze esotiche preparerà Bucatino Quadrato con rosolaccio, orzo e crema di friselle e Ditali Quadrati con crostacei, cocco e dragoncello. Il 7 maggio, al suo fianco, il maestro pizzaiolo Teodoro Chiancone, noto per la sua pizza “sana”: utilizza infatti solo ingredienti selezionati riservando grande attenzione alla scelta delle materie prime. “Signora Carbonara” e “Padellino imbottito” le sue pizze speciali.

Mercoledì 8 maggio sarà la volta dello chef Maria Cicorella, una stella Michelin. Mezzo Rigatone al ragù crudo con battuto di manzo, salsa di caciocavallo podolico e peperoni e poi Tripoline con rape e acciughe.  La sua pizza è un’arte, associa l’antica tradizione ad un mix di sapori decisi e ricercati. Salvatore Mugnano preparerà pizza con bufala e datterini a base di focaccia di semola e la versione con ricotta di bufala ed acciughe di Cetara.

Giovedì 9 maggio sarà lo chef corporate La Molisana, Claudio Mariotti, a cucinare Mezze Maniche con guanciale e pecorino.

(Stand C05D10 – Pad 07)