L’export alimentare italiano rallenta. La Molisana fa rete con Monini e Mutti negli USA per annullare il gap

Il lancio d'allarme arriva direttamente dalla voce del presidente dei giovani imprenditori, Annalisa Sassi. Oggi, sul quotidiano La Repubblica, l'accorata confessione.

“L’export alimentare rallenta – ha affermato sul prestigioso giornale – ed è destinato a ridursi ulteriormente per la fine del 2013″. Il 51% circa delle industrie alimentari italiane guarda all’estero e ad attività di internazionalizzazione. Per ridurre il deficit le aziende diversificano i loro prodotti e, soprattutto, si adeguano alla domanda e alle esigenze dei mercati. Per dare risposte rapide, condivisibili. Di qui l’esigenza, sempre più marcata ed avvertita, di fare rete. La Molisana, con l’azienda di pomodori Mutti e quella olearia Monini, sta già portando avanti, negli Stati Uniti, questa fusione di elevata qualità dei prodotti. Una rete che spinge sui mercati esteri, portando alto il valore, tutto italiano, delle diverse eccellenze alimentari.