Nuova caldaia Mingazzini

Nuova caldaia a vapore in fabbrica, azienda sempre più innovativa

Nuovo trigeneratore da 1.3 mw.

Grandi novità in casa La Molisana: da aprile è entrata, infatti, in funzione la nuova caldaia a vapore che ha sostituito quelle di vecchia generazione ad olio diatermico. Si tratta di una caldaia della ditta Mingazzini di Parma, leader di mercato, che sfrutta un sistema innovativo di recupero del calore dai fumi di combustione attraverso tre stadi di scambiatori aria-acqua. In questo modo i fumi vengono emessi in atmosfera a temperature inferiori a 90°C. Tecnologia sempre più avanzata nel pastificio campobassano che, in questo modo, garantirà un maggior risparmio energetico ed efficienze termiche che superano il 97%. Lo stesso impianto è gestito in modo totalmente automatico e con regolazione del punto di lavoro in base alle ricette di produzione che vengono lanciate all’interno del pastificio. Questo permette di considerare l’impianto di produzione dell’acqua calda a tutti gli effetti un sistema rientrante nei canoni dell’Industria 4.0.
Lo stabilimento della Molisana a breve avrà anche un nuovo trigeneratore della potenza di 1.3 MW che andrà ad affiancare quello già in funzione da 2 MW. Con questo nuovo trigeneratore, attraverso l’uso del gas metano bruciato nel motore endotermico, l’azienda andrà a coprire la totalità del fabbisogno di energia elettrica e di acqua refrigerata, mentre riceverà un cospicuo contributo al fabbisogno di energia termica. Questi investimenti in efficienza energetica messi in campo da La Molisana sono stati affiancati dall’ottenimento dei Certificati Bianchi, uno dei principali strumenti di promozione dell’efficienza energetica in Italia. Infatti, grazie al risparmio di tonnellate equivalenti di petrolio (TEP) ottenuto tramite l’utilizzo degli impianti di trigenerazione, l’azienda ogni anno richiede ed ottiene dal GSE numerosi titoli di efficienza energetica che vengono remunerati mediante un meccanismo di trading. “Stiamo ampliando l’impianto di monitoraggio e di controllo dei consumi energetici dei principali impianti di produzione della fabbrica – afferma l’ing. Giovanni Consalvi, Responsabile Tecnico de La Molisana – Con un cruscotto di dati sempre più dettagliato teniamo la situazione sotto controllo per analizzare dove è ancora possibile limitare gli sprechi ed aumentare l’efficienza”.

Nuova caldaia Mingazzini
Nuova caldaia Mingazzini
Nuova caldaia Mingazzini

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Donati tre computer all’Associazione italiana persone down di Campobasso