Skip to content

Come fare la pastina

Sei in: Home / Blog / Cucina

Se ti stai chiedendo come fare la pastina, sappi che non esiste un unico modo per cucinarla. Provala con tutti i tuoi ingredienti preferiti e soddisfa la tua golosità.

Come si fa la pastina

Come si fa la pastina? Adatta soprattutto ai periodi invernali, la pastina si presta a tantissime preparazioni diverse. Se sei un amante dei grandi classici potresti provare la pastina in brodo, sia di carne che vegetale, o se invece hai voglia di sperimentare, potresti aggiungere alla preparazione qualche spezia insolita.

Ricordati però che anche la semplicità ha bisogno di regole, e noi della Molisana siamo qui per consigliarti alcuni trucchi essenziali per una perfetta esecuzione del piatto.

Innanzitutto devi creare una giusta proporzione tra pastina e brodo, per evitare che il tutto diventi troppo asciutto o troppo liquido. Ricordati anche di seguire correttamente le indicazioni sulla confezione per ottenere un risultato ottimale: di norma, ogni 250 ml di brodo servirebbero 40 grammi di pastina. Inoltre fai attenzione con i formati all’uovo, dal momento che tendono ad assorbire più acqua e a crescere di dimensione rispetto ad altri.

Per quanto riguarda la scelta della pastina, invece, puoi sbizzarrirti seguendo il tuo gusto personale. In commercio troverai cubotti, stelline, risoni e tantissime altre varianti solo in attesa di essere provate.

Altri accorgimenti da seguire quando si vuole preparare una pastina tradizionale, è la scelta dell’ortaggio d’accompagnamento: secondo la ricetta classica dovresti utilizzare esclusivamente patate e carote, tagliate a piccoli cubetti e fatte lessare direttamente nel brodo.

Prima di portare il piatto in tavola, potresti anche aggiungere una generosa grattugiata di parmigiano, un profumato rametto di rosmarino o un po’ di pepe di cayenna, per donare al brodo quel gusto in più.

Come si prepara la pastina

Se ti stai chiedendo come si prepara la pastina, puoi seguire le nostre alternative alla ricetta classica, per trasformare la minestrina in un piatto creativo e ancora più gustoso. Realizza una pietanza leggera e ricercata da concederti quando hai voglia di qualcosa di buono, leggendo il resto dell’articolo.

Pastina speziata

Una versione sicuramente più adulta rispetto alla tradizionale pastina in brodo, è quella che prevede l’utilizzo di spezie piccanti.

Innanzitutto metti in una pentola un paio di carote, un sedano, una cipolla e un peperoncino fresco. Aggiusta di sale e pepe e lascia il composto a sobbollire. Una volta che la base sarà pronta, aggiungi la pastina del formato che preferisci e completa il piatto con qualche foglia di prezzemolo o di coriandolo.

Pastina verde

Prepara un brodo a base di carote, patate a cubetti, piselli, spinaci, coste e zucchine; una volta che tutti gli ortaggi si saranno lessati, con l’aiuto di un minipimer frullali e aggiungi una pastina del tipo “risone”. Completa il piatto con una grattugiata di pecorino e una manciata di basilico fresco.

Pastina di pesce

Per questa preparazione, crea un guazzetto di pesce utilizzando gamberi, scampi e vongole, senza sgusciare i molluschi. Aggiungi un po’ di pepe rosa e un porro tagliato a listarelle sottili. Quando la base sarà pronta, filtrala e aggiungici il pesce e la pastina.

Pastina alla Bismark

Ritornando alla tradizione, cosa c’è di meglio di una stracciatella d’uovo per arricchire un buon piatto di minestrina?

Prepara una versione classica del piatto a base di brodo di verdure e pastina di tuo gusto; quando sarà pronto e ancora molto caldo, versa direttamente nel pentolino un tuorlo d’uovo che sbatterai con la forchetta finché non diventerà solido. Completa con del formaggio grattugiato et voilà, la minestrina è servita.

Pastina orientale

Dopo aver preparato il classico brodo di carne, prendi una padella e scaldaci dentro una fetta di pancetta finché questa non risulterà croccante. Nel frattempo in un pentolino cuoci un uovo sodo, poi aggiungilo al brodo assieme alla pastina. Completa il piatto con una macinata di pepe e un po’ di cipollotto a rondelle per dare un tocco orientale che ti trasporterà in terre lontane.

Pastina dorata

Per realizzare il brodo utilizza del pollo o una gallinella, due carote e una patata a cubetti. Quando sarà quasi pronto, aggiungi un mezzo cucchiaino di curcuma e la pastina. E se vuoi rendere il sapore ancora più deciso, gustalo con un po’ di gouda sfilacciato.

Pastina al pane

Per questa variante, ti consigliamo di preparare un brodo di carne molto saporito. Dopo averci cotto dentro la pastina, versa un mestolo abbondante in ogni piatto e aggiungi una grossa fetta di pane tostato. Spolvera infine il tutto con del formaggio grattugiato per dare alla ricetta un tocco rustico.

Pastina al pomodoro

Dopo aver cucinato la tua minestrina preferita, arricchiscila con un cucchiaio di sugo di pomodoro e abbondante grana grattugiato. La famosa “pappa al pomodoro” è sempre un’ottima soluzione se si è indecisi sulla cena!

Seguendo questi consigli sei ormai diventato un esperto della pastina, ma ricordati che la parte più importante per ogni piatto che si rispetti resta la qualità della materia prima. Sul nostro sito potrai trovare tanti tipi diversi di pastina, ideali per ogni tipo di preparazioni in brodo: prova il cubetto n.63, il ditale quadrato n.84, il cubotto n.63 o la pasta a riso n.62. Tutte queste varianti a marchio Molisana sono realizzate con trafilatura al bronzo e grano decorticato a pietra, con texture adatte a raccogliere i sughi e perfette per ogni tipo di ricetta.

Le 3 cose da sapere su come fare la pastina

  • Come fare la pastina?
  • Come si fa la pastina?
  • Come si prepara la pastina?

Molte volte si tende a seguire le ricette secondo regole canoniche lasciare invariate. Con questo formato di pasta, invece, non dovrai mai chiederti come fare la pastina. Non esiste infatti una preparazione più corretta di un’altra, quindi potrai dare libero sfogo alla tua fantasia.

Se ti stai chiedendo come si fa la pastina, ricordati innanzitutto che per quanto possa sembrare facile, occorre seguire alcune regole ben precise per portare in tavola un piatto perfetto. Devi creare infatti una giusta proporzione tra pastina e brodo, per evitare che il tutto diventi troppo asciutto o troppo liquido. Ricordati anche di seguire attentamente le indicazioni sulla confezione, facendo attenzione con i formati all’uovo perché tendono ad assorbire più acqua. Se poi vuoi optare per una ricetta più classica, utilizza solo patate e carote, tagliate a piccoli cubetti e fatte lessare direttamente nel brodo.

Per sapere come si prepara la pastina, ti basterà seguire l’istinto. Questo piatto estremamente versatile può infatti essere accompagnato dagli ingredienti che più preferisci. Prova la minestrina con un tocco speziato utilizzando del peperoncino, donale un retrogusto orientale aggiungendo pancetta e cipollotto oppure rimani nel solco della tradizione seguendo una preparazione a base di passata di pomodoro.

Ti potrebbe interessare

Articoli dal blog

Come cucinare le fettuccine

Come cucinare le fettuccine

Per capire come cucinare le fettuccine bisogna fare una distinzione tra la pasta fresca, che impiega meno tempo per cuocere, e quella secca. Bastano una pentola d’acqua, sale e fantasia per il condimento!
Continua
Come cucinare le orecchiette – come fare le orecchiette

Come cucinare le orecchiette

A tutti è capitato di chiedersi come cucinare le orecchiette. È uno dei formati di pasta più famosi della cucina italiana, e con i nostri consigli realizzerai piatti a prova di nonna!
Continua

Cosa fare con la semola di grano duro

Cosa fare con la semola di grano duro? Ideale per realizzare pasta e panificati, utilizzala come ingrediente principale per preparare tutte le tue ricette preferite!
Continua

Alcuni dei nostri formati di pasta

Scopri le nostre ricette

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email

Sommario