Skip to content

Come fare le linguine

Sei in: Home / Blog / Cucina

Come fare le linguine? Provale con i frutti di mare o accompagnate da saporite verdure. Questo formato di pasta simile allo spaghetto si presta infatti a tantissime preparazioni diverse.

Come cucinare le linguine

Le linguine, chiamate originariamente trenette, sono una pasta di grano duro della tradizione ligure, più precisamente genovese, e già riconosciute nell’Ottocento. Vista la loro provenienza geografica, sono perfette per condimenti a base di pesce e ricchi sughi di verdure.

Rispetto al formato dello spaghetto, quello delle linguine risulta più resistente e schiacciato e si presta per essere preparato anche con tecniche originali, come il cartoccio. Questo metodo di cottura, infatti, permette di mantenere inalterati tutti i liquidi del condimento, soprattutto se realizzato con delizie ittiche come totani e scorfani.

Inoltre, grazie alla consistenza granulosa di questo formato di pasta e alla sua cottura “al dente”, un altro sugo molto apprezzato è il pesto, sia tradizionale, sia preparato con i pomodori secchi.

Abbiamo appena visto qualche suggerimento di ricette, ma se sei ancora incerto su come cucinare le linguine continua a leggere questo articolo. Troverai ricette gustose da realizzare con i tuoi amici e famigliari, ideali per le imminenti sere d’estate.

Come preparare le linguine

Come preparare le linguine per una calda cena all’aperto o per un fresco pranzo primaverile?

Noi di La Molisana siamo qui per suggerirti alcune preparazioni che ti assicureranno un successo culinario invidiabile. Non ti resta che indossare il grembiule e metterti ai fornelli!

Linguine alle vongole e cavolo nero

Linguine La Molisana al pesto

Per soddisfare la golosità dei tuoi ospiti, prova le linguine alle vongole con cavolo nero.

La preparazione è semplicissima, dovrai solamente:

  • iniziare con la pulitura delle vongole. In una ciotola capiente metti le vongole e ricoprile completamente di acqua. Aggiungere tre cucchiai di sale e lasciale immerse per circa due ore, lasciale aprire e risciacquale delicatamente Metti le vongole in padella con olio, aglio e peperoncino;
  • a fiamma alta lascia aprire le conchiglie e quando risultano quasi completamente aperte sfuma con il vino bianco e lascia cuocere ancora per qualche minuto;
  • togli le vongole dal fuoco e dividi le conchiglie dall’acqua che avranno rilasciato. Filtra il condimento per evitare l’ulteriore sabbia che potrebbero aver rilasciato e tienile da parte;
  • nella padella dedicata alla cottura della pasta porta a bollore l’acqua salata. Immergi le foglie di cavolo nero precedentemente lavate e private dei gambi più tenaci;
  • cuoci il cavolo nero per qualche minuto e immergilo successivamente in acqua ghiacciata per bloccare la cottura e mantenere un colore vivo. Frulla metà del cavolo con un minipimer con l’aggiunta di metà dell’acqua delle vongole;
  • taglia a listarelle le restanti foglie e mettile in padella con le conchiglie. Cuoci le Linguine n.6 nell’acqua dove precedentemente è stato cotto il cavolo nero, scola al dente e passa le linguine nella padella;
  • termina la cottura con l’aggiunta della crema di cavolo, l’acqua rimanente delle vongole e le stesse conchiglie.

Concludi mantecando bene le linguine con il condimento e impiatta. Et voilà, ecco che il piatto è pronto per essere assaggiato!

Linguine al pesto

Per mantenerci nella tradizione ligure, questa ricetta porta in tavola tutto il sapore della Genova più antica.

Realizza il piatto con questi passaggi:

  • in un mixer trita una manciata di foglie di basilico, 40 grammi di parmigiano, uno spicchio d’aglio, 20 grammi di pecorino e un pizzico di sale grosso, aggiungendo di tanto in tanto un cucchiaino di olio evo;
  • prendi quindi una pentola con dell’acqua e portala a bollore;
  • nel frattempo in una padella metti a cuocere due patate tagliate sottili con 200 grammi di fagiolini spezzettati;
  • l’acqua starà ormai bollendo, quindi butta la pasta e una volta pronta trasferiscila nella padella assieme al pesto.

Fai mantecare per qualche minuto e infine impiatta le linguine realizzando un nido con delle pinze da cucina, guarnendo il tutto con una fogliolina di basilico fresco.

Prova queste ricette con le deliziose Linguine n.6 della Molisana: un prodotto dalla consistenza perfetta per cucinare primi piatti saporiti. In 12 minuti potrai gustare una pasta realizzata con grano decorticato a pietra e trafilata al bronzo, dalla consistenza corposa ideale per trattenere condimenti sugosi.

Come fare le linguine - come cucinare le linguine

Le 3 cose da sapere su come fare le linguine

  • Come fare le linguine?
  • Come cucinare le linguine?
  • Come preparare le linguine?

Le linguine, o trenette, sono un tipo di pasta originario di Genova che ben si presta a essere accompagnato da salse e sughi molto corposi. Se ti stai chiedendo come fare le linguine, sappi che la tradizione le vede perfette soprattutto con frutti di mare e condimenti pestati.

Per sapere come cucinare le linguine, è bene rifarsi alla tradizione genovese. I frutti di mare o in generale il pescato, sono un ottimo accompagnamento per questo formato di pasta, spesso cotto in maniera insolita (come ad esempio al cartoccio). Infatti, grazie alla sua tenuta al dente e alla consistenza rugosa, resiste anche alle alte temperature ed è in grado di trattenere in ogni forchettata tutto il sapore del piatto.

Soprattutto in estate, cucinare può essere difficoltoso. Se sei in cerca di ricette su come preparare le linguine anche durante le serate più calde, allora sei arrivato nel posto giusto. Che sia con le vongole e il cavolo nero o accompagnato da un saporito pesto alla genovese, questo formato di pasta soddisferà la golosità di tutti i tuoi invitati. Ti basterà mettere a bollire l’acqua e nel frattempo preparare in padella le zucchine con i frutti di mare o frullare nel mixer il basilico con il pecorino e parmigiano, per ottenere due piatti pronti per essere apprezzati anche ad agosto.

Ti potrebbe interessare

Articoli dal blog

Come cucinare le pappardelle - come fare le pappardelle

Come fare le pappardelle

Per sapere come fare le pappardelle, sappi che è necessario un uovo ogni 100 grammi di farina e l’impasto sarà perfetto. Il procedimento è semplice e divertente, soprattutto se ci si riunisce in famiglia o tra amici per prepararle!

Continua a leggere »

Alcuni dei nostri formati di pasta

Scopri le nostre ricette

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email

Sommario