Skip to content

Gli Gnocchi

Gnocchi La Molisana: tutti i tipi e formati.

Gli gnocchi sono il tipico alimento casalingo che non può mancare nella cucina italiana. La semplicità degli ingredienti che li compongono rendono gli gnocchi molto adatti per la preparazione di pranzi e cene in famiglia e soprattutto per piatti destinati ai più piccoli.

Di seguito scoprirai quali sono i tipi di gnocchi, i vari formati disponibili e alcune deliziose ricette per sorprendere i tuoi commensali!

gnocchi | La Molisana
Tavola disegno 2

Quali tipi di gnocchi esistono?

Questa tipologia di pasta viene proposta in varietà diverse in tutta Italia e si differenzia grazie a caratteristiche ben specifiche come la forma, gli ingredienti e naturalmente le ricette con le quali vengono accompagnati (a seconda degli ingredienti tipici di ogni regione italiana).

Esistono moltissimi tipi di gnocchi: ad esempio, in Lombardia puoi trovare i “gnoc de la cua” (un composto di pane, erbette e uova) oppure i famosi gnocchi di zucca. In Trentino invece puoi assaggiare i canederli di origine austro tedesca, preparati sia in brodo, sia con sughi molto saporiti, insieme ai gustosissimi spätzle, originari della Germania.  In Campania invece è possibile assaggiare gli inimitabili gnocchi alla sorrentina, con la mozzarella filante e la salsa di pomodoro, mentre in Sardegna gli gnocchetti sardi.

Tavola disegno 2

Quali formati hanno gli gnocchi?

Non solo vengono cucinati e preparati in modi differenti, ma gli gnocchi si presentano anche in diverse forme e impasti.

Tra i formati di gnocchi più famosi troviamo sicuramente gli gnocchi di patate, dalla loro caratteristica forma tondeggiante con striature e di dimensioni abbastanza grandi, gli gnocchetti sardi, i quali presentano la tipica rigatura, ma sono ben più piccoli degli gnocchi tradizionali e hanno una forma allungata.

Ciò che accomuna tutti i formati di gnocchi è sicuramente il fatto che si tratta di formati di pasta molto gustosi e adatti ad accogliere ricette che presentano sughi e condimenti a base di carne o verdure molto ricchi e saporiti. Sei curioso di scoprire alcune gustosissime Ricette con Gnocchi, le quali metteranno d’accordo tutti i tuoi commensali? Segui i consigli di La Molisana e porta in tavola la fantasia!

Ora che hai scoperto il mondo degli gnocchi sarai felice di sapere che sul sito di La Molisana puoi trovare i tradizionali gnocchi insieme ai famosi gnocchetti sardi, per dilettarti in cucina con i tuoi formati di gnocchi preferiti!

Gli gnocchi sono un primo piatto molto versatile che si presta a diversi condimenti. Per il loro sapore e consistenza si abbiano particolarmente bene a sughi di pomodoro, oppure condimenti a base di formaggi. Se gli gnocchi sono aromatizzati, come per esempio quelli di zucca, possono essere gustati con un semplice condimento di olio o burro e una spolverata di grana, per poterli assaporare al meglio.

Gli gnocchi sono cotti nel momento in cui, una volta versati in acqua bollente e salata, vengono a galla. Questo accade perché l’amido contenuto negli gnocchi una volta a contatto con l’acqua bollente si modifica, causando l’alleggerimento degli gnocchi stessi che quindi salgono verso la superficie.

Se si parla di gnocchi crudi fatti in casa è consigliabile lasciarli in frigo per non oltre 24 ore per evitare che si induriscano. Se ci si riferisce agli gnocchi cotti, questi possono stare in frigo fino a 3 giorni avendo l’accortezza di tirarli fuori qualche ora prima di riscaldarli e consumarli.

Gli gnocchi molli sono spesso indice di utilizzo di patate di cattiva qualità. Ciò significa patate vecchie, oppure tipologie di patate troppo ricche d’acqua come le novelle. Materie prime di qualità sono necessarie per la buona riuscita degli gnocchi.

Per fare gli gnocchi bisogna utilizzare patate a pasta bianca, preferibilmente non nuove perché risulterebbero troppo acquose e povere di amido, di conseguenza gli gnocchi uscirebbero molli.

Articoli dal blog

Come cucinare le lasagne - come fare le lasagne

Come cucinare le lasagne

Le lasagne possono essere cucinate al forno, in padella oppure anche utilizzando il microonde, soprattutto se possiede la funzione grill. Il tempo di cottura delle lasagne dipende dalla modalità scelta.

Continua a leggere