Skip to content

Come fare i rigatoni: consigli e idee di preparazione con rigatoni

Sei in: Home / Blog / Cucina / Come cucinare i rigatoni

I rigatoni portano il nome di una delle invenzioni industriali più apprezzate dai consumatori: la pasta rigata. I rigatoni sono un formato particolarmente amato e usato in molte ricette tipiche, in particolare del centro e del sud Italia.

In Sicilia, nella zona di Agrigento, in occasione del Sabato Santo, era usanza preparare il “taganum”, un pasticcio di rigatoni cotto in una pentola di coccio, che poi si rompeva per estrarne il contenuto e servirlo in tavola. Esistevano tradizioni simili anche in Basilicata e a Roviano, nel Lazio.

Per la famosa amatriciana, benché ad Amatrice si usino prevalentemente gli spaghetti, a Roma, oltre al bucatino, è molto usato il rigatone. Così, è comune trovare nel menù delle trattorie romene i rigatoni all’amatriciana. Rimanendo in città, uno dei piatti sacri della cucina romana sono i rigatoni alla pajata, conditi con un sugo a base di un particolarissimo ingrediente: il residuo lattiginoso dell’intestino del vitello da latte. Per chiudere il cerchio d’oro delle ricette tipiche romane fatte con i rigatoni, vi lasciamo con il profumo dei rigatoni cacio e pepe.

Una ricetta della tradizione: la pasta ‘ncasciata con i rigatoni

Tra le tante delizie che ci regala la cucina siciliana, c’è la pasta ‘ncasciata, piatto tipico della zona del messinese. Si tratta di un ricco timballo di pasta con caciocavallo, uova, prosciutto cotto, pomodoro e melanzane: un trionfo di gusto. Sostanziosa e buona sempre, meglio cucinarla quando le melanzane sono di stagione, e per chi ne avesse la fortuna, fresche di raccolto.

  • Tagliate a cubettoni 1 melanzana tonda e fate riposare in uno scolapasta coprendo la melanzana con sale grosso. Lasciate che perda la propria acqua di vegetazione. Dopo un’ora risciacquate e asciugate tamponando con un panno.
  • Friggete i cubi di melanzana in olio (di semi o d’oliva come preferite) e fatene scolare per bene l’eccesso su un piatto largo con carta assorbente.
  • Preparate 2 uova sode e una volta intiepidite tagliatele a spicchi. Tagliate a dadini il prosciutto cotto (100 g) e il caciocavallo (100 g).
  • Preparate la salsa. Fate soffriggere leggermente uno spicchio d’aglio nell’olio EVO. Aggiungete la passata di pomodoro (400 g) e fate cuocere per 20 minuti. Alla fine, aggiungete il basilico.
  • Cuocete i rigatoni (350 g) per la metà del tempo indicato sulla confezione. Scolateli e conditeli in una ciotola con la salsa e gli ingredienti preparati: uova, prosciutto, melanzane e caciocavallo. Amalgamate bene.
  • Trasferite tutto in una pirofila unta con olio e cosparsa di pangrattato. Spolverate la pasta con altro pangrattato e un formaggio grattugiato: parmigiano o caciocavallo stagionato. Cuocete in forno a 180° per 25 minuti.

Per rendere ancor più ricca la pasta ‘ncasciata con rigatoni aggiungete delle polpettine cotte nel sugo.

ricetta sformato rigatoni | La Molisana
Sformato di rigatoni con fiori di zucca e alici (clicca qui per la ricetta)

Rigatoni con pesto di pomodori secchi

Se in cucina amate sperimentare, spaziando dalla tradizione a ricette inaspettate, ecco un’idea per cucinare i rigatoni in modo diverso. Facciamo un pesto di pomodori secchi sott’olio!

  • Prepariamo il pesto: versiamo i pomodori secchi (400 g) i un mixer insieme al loro olio, aggiungendo 20 g di mandorle pelate e 30 g di pinoli. Unite 10 foglie di basilico e iniziate a frullare fino a che non avrete ottenuto un composto abbastanza granuloso.
  • Fate cuocere 300 g di rigatoni. Prima di scolarli prelevate un po’ di acqua di cottura e tenetela da parte.
  • Mettete il pesto nella pentola insieme a un mestolo di acqua di cottura per renderlo più cremoso. Unite la pasta al pesto, mescolate per dare colore e, se necessario, aggiungete altra acqua di cottura.

Raccomandiamo di non aggiungere formaggio grattugiato perché il pesto è già molto saporito.

ricetta rigatoni boscaiuoli | La Molisana
Rigatoni boscaiuoli (clicca qui per la ricetta)

Rigatoni terra e mare

  • Mettete in un tegame 4 cucchiai di olio e una cipolla tritata facendola appassire per un paio di minuti. Aggiungete uno spicchio d’aglio intero, versate nel tegame 70 g di tonno sbriciolato e sgocciolato, 5 filetti di alici spezzettati e prezzemolo tritato.
  • Tagliate a fette 150 g di funghi champignon e uniteli nella padella con il condimento preparato, continuando a cuocere affinché i funghi non si saranno ammorbiditi. Aggiungete poi i fagioli cannellini già cotti (200 g), fate saltare per 2 minuti circa e poi sfumate con vino bianco.
  • Mentre i rigatoni (320 g) cuciono in acqua bollente salata, aggiungete la passata di pomodoro (250 ml) nella padella con gli altri ingredienti e lasciate cuocere per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.
  • Scolate i rigatoni al dente e aggiungeteli al sugo, facendo cuocere il tutto per un paio di minuti. Serviteli con altro prezzemolo fresco tritato.
ricetta timballo rigatoni | La Molisana
Timballo di rigatoni farcito con melanzane pomodoro e bufala (clicca qui per la ricetta)

I Rigatoni La Molisana tra formati classici e integrali

  • Tra le proposte di pasta della linea Le Classiche La Molisana, possiamo scegliere i Rigatoni n.31 o i Mezzi Rigatoni n.32. Entrambi i formati nascono da grano duro 100% italiano, selezionato e decorticato a pietra. Le numerose fasi di macinazione restituiscono una semola purissima, dal colore giallo paglierino e dalla consistenza granulosa. Se amate la pasta integrale o siete curiosi di provarla, nei Mezzi Rigatoni Integrali n.32 ritroverete tutta la ruvidezza e tenacia della trafilatura al bronzo caratteristici della pasta La Molisana, unite ai benefici del grano integrale italiano, ricco di fibre, sempre lavorato a pietra.

    I Rigatoni sono un formato di pasta sostanzioso e delizioso al palato che si presta a tante altre idee di preparazione: visita la sezione dedicata alle Ricette con Rigatoni.

Le 3 cose da sapere su come cucinare al meglio i Rigatoni

I rigatoni derivano il loro nome da una tipologia stessa di pasta, la pasta rigata, che, per il suo piacevole tocco di ruvidezza al palato, è spesso più apprezzata della pasta liscia;

I rigatoni sono un formato di pasta molto apprezzato e versatile, che si presta a molteplici idee di ricette, da quelle più tradizionali come i timballi di pasta, primo fra tutti la pasta ‘ncasciata, a quelle più semplici come i rigatoni con pesto di pomodori secchi, a quelle che, come i conchiglioni terra e mare, sanno mescolare più sapori;

I Rigatoni La Molisana si presentano in più formati, da quelli classici e quelli integrali, ai Mezzi Rigatoni, per dare ai tuoi piatti di pasta quel tocco di tenacia in più che fa la differenza a tavola.

Sommario